435

84 | GENNAIO-FEBBRAIO 2022 AUTOMAZIONE OGGI 435 Cybersecurity AUTOMAZIONE OGGI Emanuele Temi D alle banche agli hotel, passando per supermercati e uffici, gli edifi- ci stanno diventando sempre più intelligenti. Le strutture moderne si proiettano in una nuova dimen- sione fatta di connettività, efficienza tecnolo- gica e migliorata produttività del personale in- terno, dove anche il tradizionale rovescio della medaglia, ovvero l’incremento dei consumi di elettricità, viene bilanciato dalla digitalizzazio- ne dei sistemi di automazione degli edifici, con soluzioni Hvac e di controllo dell’illuminazione. Si abbatte così il consumo energetico, miglio- rando il comfort degli occupanti e riducendo i costi operativi complessivi, facendo funzionare l’intero building in modo efficiente ed esten- dendo il ciclo di vita delle attrezzature. Si tratta di una profonda trasformazione di- gitale, che comporta il graduale abbandono dei vecchi sistemi proprietari, e l’implementa- zione di architetture IT edge-to-cloud, mentre l’installazione di sensori entry-level, sia cablati che wireless, permette di raccogliere il maggior numero di dati possibile. Ma se questa sembra ormai la norma, molti edifici registrano ancora la presenza di un’estesa infrastruttura di sistemi tradizionali di automazione: applicazioni, di- spositivi e reti che devono essere gestiti, ma- nutenuti e progressivamente aggiornati. In questo modo, i facility manager si trovano spesso di fronte a una convergenza tra IT, IoT e OT. Se i benefici operativi con ogni probabi- lità superano i potenziali problemi di sicurezza informatica portati da una maggiore connet- tività, la gestione del rischio informatico per i cosiddetti smart building porta comunque con sé alcune sfide specifiche. La convergenza di IT, IoT e OT - Nel campo dell’automazione degli edifici, c’è ancora una distinzione tra sicurezza informatica IT, IoT e OT. In ambito prettamente IT, la tattica del phishing è comunemente usata per ot- tenere l’accesso o penetrare nei sistemi. Nel caso di reti diffuse e convergenti però, gli ha- cker possono anche sfruttare sistemi Hvac e altri impianti non sufficientemente protetti, usandoli come punti d’ingresso per accedere a data center, reti aziendali e sistemi di con- trollo industriali. I sistemi OT hanno una presenza supe- riore di IT - L’ascesa dell’IoT, l’Industria 4.0 e altre iniziative tecnologiche stanno portando un’ondata di adozione di soluzioni IT e IoT a tutti i livelli dell’architettura dei sistemi di fa- cility management e ICS. Un primo esempio: dispositivi di Edge Computing stanno già iniziando a sostituire i controller proprietari su numerose applicazioni. Oltre alle funzioni che i sistemi svolgono e ai loro requisiti unici in qualità di sensori, diventerà quindi sempre più difficile distinguere tra i sistemi di automa- zione degli edifici e altri sistemi utilizzati nelle aziende e nelle loro infrastrutture. Edifici sempre più intelligenti Se i sistemi di building automation vanno verso la digitalizzazione, il primo requisito è la cybersecurity Foto di Gerd Altmann da Pixabay

RkJQdWJsaXNoZXIy Mzg4NjYz